Uncategorized

La storia parte seconda

A. C. Riunite Messina

Logo utilizzato fino al 1993, come A. C. Riunite Messina.
Nel 1947, le due squadre COME Messina e Giostra Messina sono stati uniti come un club di fusione Associazioni Calcio Riunite Messina, abbreviato come AC Riunite Messina.

1950 per Messina è iniziata nel glorioso moda, sono stati incoronati campioni del campionato di Serie C sotto la gestione di Iugoslava manager Mihalj Balačić. Messina non ha tremato in Serie B, durante la loro prima stagione nella lega, che hanno evitato la retrocessione. Giuseppe Melazzo e il Comitato di Reggenza di proprietà del club nel corso di questo nuovo periodo di relativo successo. Durante la stagione successiva, Messina è finito al terzo posto.

In tutto il resto del 1950, il Messina è rimasto nella divisione intera di finitura in un rispettoso posizione. Goffredo Muglia ha assunto come presidente, nel 1958, per iniziare una nuova era per il club. Per la prima volta nella loro storia, Messina sono stati incoronati campioni del campionato di Serie B durante la stagione 1962-63. La gara per il campionato è stato molto vicino a uno che è andato giù per l’ultimo giorno della stagione, con Messina finitura di sopra di Bari e Lazio.

Per la loro prima stagione in Serie a, la squadra di calcio di Messina inclusa; Morelli, Brambilla, Stucchi, i Pagani, Dotti, Peruviana Benitez, Ghelfi, Fascetti, Morbello, Canuti e Clerici. Messina prima partita in Serie a ha avuto luogo il 15 settembre 1963, si è conclusa con una sconfitta per 3-1 contro la Sampdoria allo Stadio Luigi Ferraris. Tutta la prima parte di stagione non è stato un successo, hanno vinto solo 2 partite, ma sono riuscito a girare nella seconda metà della stagione, con 7 vittorie; battendo la Juventus (1-0), La Fiorentina (1-0) e la Sampdoria (4-3). L’ondata di vittorie nell’ultima parte della stagione che li ha aiutati a rimanere, finendo 14°.

La prossima stagione per il club in Serie a non sarebbe così fortunato, sono stati relegati al 17 ° posto. Alcuni notevoli punti più alti della stagione inclusi successo per 1-0 contro la Roma allo Stadio Olimpico. Una squadra da Roma sarebbe anche l’opposizione per Messina, e altri più impressionante risultato della stagione, storditi Lazio da battendo 4-0 l’ultimo giorno della stagione.

Il Siciliano lato non sono stati in grado di rimbalzare la schiena diritta fino in Serie A, e infatti durante la terza stagione di nuovo giù in Serie B sono stati relegati. Dopo diverse stagioni di finitura in ed intorno alla top 10 posizioni del campionato di Serie C, Messina sono stati relegati in basso al campionato di Serie D nella stagione 1972-73. Il club è riuscito a rimbalzare schiena dritta, tuttavia, vincendo il campionato di Serie D campionato e raggiungere la promozione in C. Dopo un paio decente stagioni nella parte superiore della tabella, la retrocessione ha colpito Messina. Nel 1979 la stagione di Serie C2 si è formata e Messina, sono posti in.

Dal 1983 Messina sono stati campioni del campionato di Serie C2 e aveva una futura stella tra i loro ranghi in Salvatore Schillaci. Il club, ora torna sui binari giusti sfiorato la promozione in Serie B nel 1985, con un terzo posto proprio dietro di Palermo, e ha vinto il campionato di Serie C1 e conquistati la promozione alla Serie B per la stagione seguente.

Tempo in Serie B durante il 1980 è stato piacevole, anche per il Siciliano lato, hanno realizzato un settimo e un ottavo posto. Nel 1989 Schillaci è stato venduto a Torino giganti della Juventus e, a soli tre stagioni dopo Schillaci partenza, Messina perso la loro posizione nel campionato di Serie B e sono stati relegati in giù in C1 e poi trasformarsi in ulteriori problemi. Il club è finito 12 ° in Serie C1 nella stagione 1992-93, ma a causa di difficoltà finanziarie, la FIGC ha annullato tutti i professionisti l’attività calcistica per Messina.

Nel 1993 è stato incluso Siciliana, alla Promozione e nel 1994 è stato ricoverato in Eccellenza Siciliana. In questo campionato la squadra ha giocato fino al 1998, quando in seguito alla retrocessione in Siciliano Promozione è stata sciolta.

A. S. Messina

La decisione è stata pensata per essere ingiusto da parte di club e tifosi, con Messina è stato gettato in un calcio abisso mai conosciuto prima. Nell’estate 1993 A. S. di Messina è stata fondata con il presidente Pietro La Malfa, a partire dal campionato nazionale dilettanti (C. N. D.), con l’obiettivo di riportare i giallorossi, che al calcio professionistico.

Hanno giocato nel Campionato Nazionale Dilettanti per quattro stagioni, finiture di alto per i primi tre, ma nella stagione 1996-97 è stato classificato ultimo e relegato Siciliana di Eccellenza league.

Nella stagione 1998-99 fu relegato Siciliana, alla Promozione ed è stata sciolta.

 

Da NOI Peloro F. C. Messina Peloro

Nell’estate del 1994, dopo la fusione di Villafranca e Tremestieri NOI Peloro è stata fondata. Gioca due stagioni in Eccellenza Siciliana e nel 1996 è stata promossa al Campionato Nazionale Dilettanti. Poi nella stagione 1996 il club ha giocato in campionato con le città di altri team A. S. Messina, dove si è classificata al 6 ° posto.

Nel luglio del 1997 il club ha cambiato il suo nome di Football Club Messina Peloro. In un paio di stagioni, il club dilagato il campionato italiano di sistema, dal Campionato Nazionale Dilettanti nella stagione 1997-98, Messina, sono state promosse in Serie C2, come campioni. Promosso in Serie C1, nel 2000, hanno subito riuscito a lottare duramente per una promozione spot torna in Serie B, conquistando la promozione di Calcio Catania dopo il play-off. In meno di un decennio, sotto la presidenza di Aliotta, Messina, aveva scalato indietro dal baratro e nella parte superiore il campionato italiano di sistema.

Dopo due stagioni in Serie B, imprenditore locale Pietro Franza ha assunto, e nel 2003-04 i Siciliani guadagnato la promozione in Serie A sotto la guida dell’allenatore Bortolo Mutti. Il club non era apparsa in alto a lega italiana dal 1965, per un totale di quaranta anni.

Dopo essere stato ribaltato come un outsider in Serie A per la stagione 2004-05, Messina sorpreso dubbiosi producendo diversi buoni risultati, tra cui sconfiggere entrambi i club Milanesi, battendo il Milan prima a San Siro per 2-1,[9] e poi in questa stagione con l’inter, questa volta in casa, per la prima volta nella loro storia; il gol della vittoria è stato colpito da Rafael nel terzo minuto di recupero.

Messina riuscita a evitare la retrocessione in tutta la stagione, e alla fine è arrivato al settimo posto in classifica, appena un unico luogo lontano da assicurare la Coppa UEFA. Anche durante questo periodo, per la prima volta nella storia del club[11] Messina giocatori sono stati convocati per la nazionale italiana di calcio: il primo, Alessandro Parisi nel 2004, poi Carmine Coppola nel 2005, che è stato chiamato due volte dagli azzurri.

Nonostante questa forma impressionante, Messina ancora erano in pericolo di essere retrocesso dalla Serie A alla fine della stagione a causa di una possibilità di non avere abbastanza finanze a disposizione per competere in campionato. Alla fine, però, hanno gestito con successo per rimanere in Serie a con la lega. Nella stagione 2005-06 Messina sono stati tuttavia in grado di ripetere il loro precedente impressionante stagione, portando questo per il saccheggio di Mutti, che è stato sostituito da Giampiero Ventura, nonostante tutto, sembrava di essere matematicamente retrocesso dalla massima divisione dopo 36 Giorni di perdere il derby contro la Reggina per 3-0. Tuttavia, a causa della Serie A scandalo del 2006, Messina evitò la retrocessione in Serie B, nonostante la finitura 18.

Messina ha iniziato la stagione 2006-07 con Bruno Giordano come capo allenatore; tuttavia, è stato sostituito al 30 gennaio 2007, a cura di Alberto Cavasin a causa di scarsi risultati. Il 2 aprile, a seguito di una sconfitta per 2-0 a Cagliari, un’altra squadra coinvolta nella lotta per evitare la retrocessione, Cavasin è stato saccheggiato, e Giordano è stato ricordato per riempire il posto di coach. Giordano ha fatto anche di peggio nella sua seconda volta a Messina, con quattro sconfitte in quattro partite; con Messina penultimo posto nella tabella di cui cinque giornate prima della fine della stagione, Giordano è stato licenziato è stato licenziato di nuovo il 23 aprile e sostituito da Bruno Bolchi. Messina, sono stati relegati alla fine della stagione.

Dopo una tranquilla giornata di Serie B stagione 2007-08, luglio 2008 Messina presidente Pietro Franza, ha annunciato che non ha trovato nessun investitore pronto a prendere il club, e che egli era, di conseguenza, di dare il club di Serie B di appartenenza, dichiarando, inoltre, avrebbe lieti di inserire il club in un campionato dilettantistico. Il 1 ° agosto, è stato confermato che Messina è stato ammesso al campionato di Serie D. Nel novembre 2008, il Tribunale di Messina ha dichiarato che il club di essere in bancarotta, e ha nominato un fiduciario per iniziare la ricerca di potenziali investitori.

 

A. C. Rinascita Messina

Nel Marzo 2009, con sede a Roma, imprenditore Alfredo Di Lullo acquisito Football Club Messina Peloro in un’asta al buio ritenuto il Tribunale di Messina, nel mese di aprile 2009.[12] Il club è stato rinominato A. C. Rinascita Messina (il termine significa rinascita “resuscitato”).

Il 4 gennaio 2011 il club è stato trasferito al gruppo Martorano, che il 14 agosto 2011 ha venduto a Raffaele “Lello Manfredi.

Nel giugno 2012, il club è stato acquistato da un consorzio guidato dal famoso allenatore di calcio Pietro Lo Monaco, ex amministratore delegato in Serie A del club di Catania e una delle menti dietro il club ascesa in serie a nel 2000. Messina arrivato 4 ° nel Gruppo I e qualificato per la promozione playoff nella stagione 2011-12. Ha eliminato Battipagliese con il punteggio di 3-1 nel 1 ° turno, ma è stato eliminato da Cosenza con un punteggio di 3-0 nel 2 ° round. Messina, infine, sono diventati campioni del I Gruppo della Serie D e la promozione di Lega Pro Seconda Divisione, 4 ° livello delle italiane in europa league la prossima stagione. Dopo aver vinto la Lega Pro Seconda Divisione/B titolo, il club è stato poi ammesso di giocare unificata della Lega Pro 2014-15 stagione.

 

A. C. Riunite Messina 1947

Dall’estate 2014 il nuovo nome del club è “Associazioni Calcio Riunite Messina 1947”.[

Nel 2014-15 stagione è stata retrocessa in Serie D, ma è stato riammesso in Lega Pro per il coinvolgimento nella frode sportiva.

A partire dall’estate 2015, il nuovo proprietario e presidente è Natale Stracuzzi.

Nell’estate del 2017, la squadra non ha aderito 2017-18, in Serie C; un successore club, A. C. R. Messina S. s.d. un r.l. è stato ammesso al 2017-18 campionato di Serie D, invece.