Il diabete di tipo 2 può essere legato alla disfunzione erettile

Il diabete di tipo 2 può essere legato alla disfunzione erettileIl diabete di tipo 2 può essere legato alla disfunzione erettile, suggerisce un nuovo studio.

Le persone che avevano fattori di rischio genetico per il diabete di tipo 2 avevano più probabilità di avere disfunzione erettile (de) rispetto a quelle senza questi fattori di rischio, i ricercatori hanno rivelato in uno studio pubblicato oggi (Dec. 20) in the American Journal of Human Genetics.

I ricercatori hanno analizzato i dati raccolti in tre diverse banche dati: la britannica Biobank, L’estone GenomeCenter dell’Università di Tartu cohort e i partner HealthCare Biobank. Lo studio ha coinvolto più di 220.000 uomini, circa 6.000 dei quali avevano disfunzione erettile.

Nello studio, i ricercatori hanno voluto vedere quali condizioni o tratti genetici potrebbero predisporre le persone A ED.

Hanno esaminato un gruppo di varianti genetiche — diversi sapori di geni — che i gruppi precedenti avevano identificato come fattori di rischio per lo sviluppo di condizioni come malattie cardiache, obesità e diabete di tipo 2, tutti collegati a ED.

Cercare geni che possono aumentare il rischio di una persona per questa malattia è tutt’altro che semplice, tuttavia. Ad esempio, la ricerca Precedente ha identificato circa 100 variazioni geniche che sono collegate al diabete di tipo 2 da solo. Quindi, per ogni condizione, i ricercatori hanno calcolato un “punteggio del fattore di rischio genetico”, basato sul numero di varianti geniche che aumentano il rischio di una persona.

Nello studio, i ricercatori hanno voluto vedere quali condizioni o tratti genetici potrebbero predisporre le persone A ED.Poi, i ricercatori hanno cercato di vedere se ci fossero collegamenti tra il punteggio del fattore di rischio genetico di una persona e la ED http://www.cstassisi.it/tauro-plus/. Hanno scoperto che gli uomini con ED avevano più probabilità di avere un punteggio alto di fattore di rischio per il diabete di tipo 2, rispetto agli uomini senza ED. Tuttavia, i ricercatori non hanno trovato una forte associazione tra i punteggi dei fattori di rischio e di ED per nessuna delle altre condizioni che hanno esaminato.

Lo studio suggerisce che “avere una predisposizione genetica al diabete di tipo 2 … ti predispone anche ad avere [ED]”, ha detto L’autrice co-senior Anna Murray, Professore Associato di Genetica Umana presso L’Università di Exeter nel Regno Unito e i risultati sono abbastanza forti, secondo Murray, da suggerire un legame causa-effetto tra le due condizioni

Ha aggiunto Murray. Mentre sul viso le condizioni possono sembrare indipendenti, il diabete di tipo 2 può causare danni ai nervi e problemi ai vasi sanguigni. Quest’ultimo è particolarmente importante nel mantenere un’erezione, Murray ha detto Scienza dal vivo.

Per quanto riguarda il motivo per cui non hanno visto un legame tra ED e più alto indice di massa corporea (BMI) o malattie cardiovascolari, Murray ha detto che lei pensa che o i ricercatori hanno bisogno di un campione più grande di persone, o che è stata solo “sfortuna” che non lo hanno visto. In letteratura, per esempio,” c’è una forte evidenza che avere un BMI aumentato di per sé causa disfunzione erettile”, ha detto.

La dottoressa Caroline Messer, endocrinologa del Lenox Hill Hospital di New York, che non faceva parte dello studio, ha convenuto che i risultati sono convincenti. “Crederei che sia una causa ed un effetto”, disse. Ci sono molti modi in cui il diabete di tipo 2 e ED potrebbe essere collegato, anche attraverso cambiamenti nel cervello o attraverso i vasi sanguigni del corpo, ha notato.

Anche così, sapere che ED potrebbe avere una base genetica legata al diabete di tipo 2 non è in realtà intenzione di “cambiare il modo in cui sto per trattare i miei pazienti”, ha detto Messer.

Tuttavia, ciò che rende la ricerca di particolarmente interessante è che, in generale, i fattori di rischio per la DE sono pensato per essere le cose che si verificano a fianco di diabete, come l’ipertensione o l’elevato indice di massa corporea (BMI) — in altre parole, che ED è il risultato di condizioni che le persone hanno, oltre al diabete — diabete non in sé e per sé, Messer, ha detto a Live Science. Le nuove scoperte potrebbero cambiarlo.

“Non abbiamo prove dirette che curando il diabete di tipo 2, si potrebbe curare la disfunzione erettile”, ha detto Murray.

"Non abbiamo prove dirette che curando il diabete di tipo 2, si potrebbe curare la disfunzione erettile", ha detto Murray.Ma sulla base di questo studio, “faresti questa supposizione.”Spera che in futuro studi ancora più grandi possano guardare a questa associazione e che questi studi porteranno a trattamenti.

Dieta ed esercizio fisico può davvero aiutare a gestire il diabete di tipo 2, ha notato, e quindi potrebbero anche influenzare la disfunzione erettile. Ci sono” un sacco di motivi per cui si vorrebbe curare il diabete di tipo 2″, ha detto Murray. “Ma questo è un ulteriore incentivo.”

Murray ha osservato che, mentre lo studio includeva principalmente persone di origine britannica, i risultati probabilmente si applicano a tutte le persone con un background europeo. Non è chiaro, tuttavia, se lo studio si applicherebbe a persone in tutto il mondo. Sono necessarie maggiori ricerche per applicare i risultati in modo più ampio.